logo

Un passo avanti per il riconoscimento di LabNet, la rete di Laboratori d'eccellenza per le leucemie.

Buona notizia per i pazienti con patologie #ematologiche in Italia.
Il Viceministro Pierpaolo Sileri ha ricevuto presso il Ministero della Salutela Presidente di Salute Donna Onlus Annamaria Mancuso- a nome della rete La Salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere insieme a Marco Vignetti, Presidente della Fondazione GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell'Adulto), accompagnati dal deputato @Elvira Sanino, intervenuta nei giorni scorsi alla Camera dei deputati anche come membro dell’integruppo contro il #Cancro. Nel corso dell’incontro, il Viceministro ha annunciato tra l’altro la sua disponibilità a sostenere un progetto pilota da implementare in due regioni italiane per semplificare, dal punto di vista burocratico, la circolazione dei prelievi organici di #sangue e #midollo osseo dai centri clinici che hanno in cura i pazienti e i laboratori di riferimento per la diagnosi e il monitoraggio dei risultati delle terapie.
Potrebbe essere un importante passo avanti per il riconoscimento istituzionale di LabNet, la rete italiana dei laboratori d’eccellenza sulle patologie ematologiche - sostenuta da Gimema - in grado di identificare con precisione la tipologia di #leucemia dei pazienti e indicare le terapia personalizzata più efficace.
“Il nostro obiettivo - ricorda Vignetti - è quello di semplificare la circolazione tra centri clinici e laboratori di riferimento dei prelievi organici, valorizzando i laboratori di eccellenza già esistenti e operanti nel nostro #SSN. Oggi la rete Labnet funziona grazie alla buona volontà di tutti gli attori. Sarebbe fondamentale giungere ad un riconoscimento ufficiale di questa procedura da parte del Sistema Sanitario. Se il progetto pilota funzionerà, il Ministero della Salute ci aiuterà a renderlo operativo in tutte le Regioni con il supporto di Agenas. Ringraziamo per l’interessamento il Viceministro che, anche per la sua esperienza professionale di #medico impegnato nella ricerca clinica, ha compreso perfettamente la problematica assicurando il suo intervento e il coinvolgimento anche della rete nazionale sui #tumori rari”.
“Ringrazio anch'io il Viceministro per l’interesse e l’attenzione ai nostri temi - ha commentato la presidente di Salute Donna Anna Mancuso - tutti i nostri interlocutori dei diversi governi hanno sempre mostrato grande aperture concrete alle nostre tematiche. Ora serve proseguire con l’attuazione dei 15 punti dell’accordo di legislatura approvato dai due rami del Parlamento sulla lotta ai tumori e il miglioramento della presa in carico dei pazienti #oncologici.
Il primo appuntamento di verifica del progetto pilota è fissato per il 21 novembre al Ministero della Salute.